Farmaci antiepilettici durante la gestazione: ci sono pericoli per il bambino?

Author: Redazione/mercoledì 15 marzo 2017/Categories: Ricerca scientifica

Farmaci antiepilettici durante la gestazione: ci sono pericoli per il bambino?

Durante il periodo prenatale la futura mamma si prende cura della salute del proprio bebè. Per farlo è necessario eseguire percorsi di screening personalizzati sottoponendosi ad esempio, ad esami prenatali non invasivi come tra cui il test DNA fetale.

Negli ultimi anni si sta assistendo ad un incremento del numero di donne in gravidanza trattate con antiepilettici. Da sempre l’esposizione a questi farmaci durante il periodo prenatale è sempre stata considerata dannosa per il neonato prima e il bambino poi per il possibile sviluppo di malformazioni congenite, autismo, disturbi del comportamento.

Uno studio danese invece ha rilevato che i bambini nati da mamme che nel corso della gestazione avevano assunti farmaci contro l’epilessia non hanno poi così tanti contatti con il medico o comunque non in misura maggiore rispetto ai bambini  nati da mamme che non si sono sottoposte a farmaci antiepilettici.

Nello studio sono stati coinvolti 963.010 bambini, di cui 4.478 esposti a farmaci antiepilettici durante la gestazione. Di questi solo il 3% ha avuto maggiori contatti con il medico di base se messi a confronto con i bambini non esposti. Con lo trascorrere degli anni i bambini esposti ai farmaci antiepilettici avevano sempre minori contatti con il medico di base e per lo più di natura telefonica, rispetto ai bambini non esposti.

Dati importanti dunque che rassicurano le mamme che durante la gestazione devono assumere farmaci antiepilettici.

Fonte: pharmastar.it

Print

Number of views (1634)/Comments (-)

blog comments powered by Disqus

Name:
Email:
Subject:
Message:
x



Scopri di più

Calendario

«dicembre 2020»
lunmarmergiovensabdom
30123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031123
45678910

Cerca nel blog