Liquirizia in gravidanza: effetti collaterali?

Author: Redazione/mercoledì 8 febbraio 2017/Categories: In evidenza, Gravidanza

Liquirizia in gravidanza: effetti collaterali?

La liquirizia è una radice che apporta numerosi benefici alla salute: ha proprietà antiinfiammatorie e innalza la pressione (un alleata preziosa dunque nei momenti di debolezza).

Nonostante ciò i medici ne consigliano un uso limitato in quanto può causare ipertensione e mal di testa se assunta in dosi eccessive.

Uno studio finlandese ha rilevato inoltre che il consumo della liquirizia in gravidanza può causare dei problemi sul futuro nascituro. Nello specifico il bambino potrebbe presentare in età adolescenziale disturbi legati alla memoria.

Lo studio è stato condotto su 400 ragazzi con un’età inferiore ai 13 anni di cui un terzo con mamme che nel corso della gravidanza, avevano fatto un uso eccessivo di liquirizia. Gli altri bambini invece nati da mamme che avevano consumato in maniera limitata la liquirizia.

I risultati hanno rilevato condizioni peggiori nei bambini che erano stati esposti a quantità consistenti di liquirizia e alcuni di questi presentavano deficit di attenzione e iperattività.

LE CAUSE: alla base di questi problemi ci sarebbe la glicirrizina che intensifica l’effetto del cortisolo (ormone dello stress) e ne ostacola l’enzima che lo disattiva.

Durante la gravidanza dunque, è importante che la mamma presti attenzione alla salute del futuro nascituro: accorgimenti quali una costante attività fisica, un’alimentazione adeguata e esami di screening prenatale possono fare la differenza.

Fonte: salute.ilgiornale.it

Print

Number of views (891)/Comments (-)

blog comments powered by Disqus

Name:
Email:
Subject:
Message:
x



Scopri di più

Calendario

«giugno 2019»
lunmarmergiovensabdom
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
1234567

Cerca nel blog